13

Feb, 2019

ULTIMO APPUNTAMENTO CON IL CINEFORUM SULL’AFFIDO

By: | Tags: | Comments: 0

lunedì 18 marzo h 20.30 al Cinemazero con Estate 1993. Una nuova famiglia, un nuovo mondo.

In sala Pasolini film in catalano con sottotitoli che narra la bellissima storia della piccola Frida accolta in una nuova famiglia: l’intensità e il contrasto dei sentimenti che caratterizzano il periodo dell’inserimento e che mettono alla prova la bambina e i suoi nuovi genitori per la costruzione di un nuovo equilibrio familiare. 

Per il tema trattato si consiglia la visione ad un pubblico adulto.

Eventuali gruppi sono invitati a prenotarsi direttamente in Associazione allo 0434 590714.

Si rinnova anche quest’anno la proposta in Cineforum “Relazioni che aprono all’amore”, tre serate di proiezione cinematografica con dibattito organizzate per sensibilizzare e riflettere sui temi dell’accoglienza, dell’affido familiare e della relazione genitoriale.
Quest’anno L’Arcobaleno-Onlus compie 25 anni di attività a tutela dei bambini e della famiglia, svolta principalmente attraverso l’accoglienza di minori nella fascia d’età 0-14 anni in situazione di disagio familiare, inviati dai Servizi Socio-Sanitari del territorio.
I bambini, accolti in forma residenziale o diurna, sono accompagnati da un’equipe educativa che offre loro supporto psico-pedagogico con l’obiettivo, una volta superato il disagio, del reinserimento nel nucleo familiare d’origine. Il progetto di accoglienza può anche proseguire in un affidamento, cioè in un’accoglienza temporanea del bambino in una famiglia disposta ad aprirgli le porte di casa e a dargli affetto.
Attraverso questa breve rassegna e prendendo spunto dalle storie di vita raccontate nelle pellicole proposte, l’Associazione desidera sensibilizzare all’accoglienza e condividere con il pubblico una riflessione, moderata da Maella Lorenzon, psicologa e psicoterapeuta clinica, sulle caratteristiche delle relazioni d’affetto, sul valore della relazione genitoriale e sulle possibili risposte alla sofferenza derivante dalla deprivazione affettiva o dall’assenza di pensiero sul bambino.
Partecipano alle serate anche i rappresentanti dei Servizi Sociali delle Uti del Noncello e del Sile e Meduna e dei Servizi Sanitari locali con i quali l’Arcobaleno collabora quotidianamente.

Ecco il programma della rassegna:

Depliant_12x17

Depliant_12x172

LOCANDINA_A3

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail