21

Nov, 2018

L’Arcobaleno tutto l’anno per sostenere le attività dei bambini

By: | Tags: | Comments: 0

Chi è presente nei momenti importanti della mia vita?

Quali sono le persone che mi arricchiscono?

E’ possibile essere se stessi e costruire un legame che resta nel tempo?

Sono alcune delle domande su cui si è sviluppato un percorso educativo con i ragazzi accolti in Associazione, per accompagnarli a scoprire le relazioni importanti.

Tessere un legame rappresenta uno dei passi più difficili della crescita. Per questo i ragazzi tra i 9 e i 14 anni sono stati guidati dagli educatori alla riflessione individuale e di gruppo che si è conclusa con l’attività di laboratorio svolta con l’illustratrice Federica Pagnucco.

Relazioni per crescere – calendario solidale 2019 raccoglie la bellezza che emerge da questo lavoro di ricerca personale e di condivisione.

Il protagonista è un personaggio in cui i ragazzi si sono riconosciuti: una macchia di colore nero con le antenne e gli occhi vivaci che, in contesti a volte definiti e a volte ideali, si relaziona con altre macchie dalle svariate forme e dalle curiose sembianze. E’ l’emblema di chi o di cosa può essere importante nelle relazioni dei giovani.

Il calendario rappresenta i legami dei ragazzi, raccontati nei testi, espressi nelle tavole illustrate. Un connubio di pensieri e immagini espressione ciò che i ragazzi ricevono e restituiscono in una relazione.

Offre al lettore quella leggerezza che stimola l’immaginazione e concede spazio all’interpretazione personale.

Le spese di realizzazione del calendario sono sostenute da Palazzetti.

Relazioni per crescere 2018 è disponibile dietro libera offerta,

sia in formato da tavolo che da parete e puoi prenotarlo inviandoci una mail a posta@larcobaleno-onlus.it o telefonando allo 0434 590714.

Le offerte derivanti dalla distribuzione del calendario sostengono la possibilità per i bambini che vivono in Casa Famiglia

di praticare in modo continuativo uno sport o di partecipare a brevi soggiorni estivi, in risposta ai loro bisogni.

GRAZIE DELLA TUA SOLIDARIETA’.

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail